Definizione

La porpora trombotica trombocitopenica (thrombotic thrombocytopenic purpura, TTP), meglio conosciuta come sindrome di Moschcowitz, è una malattia del sangue estremamente rara, in cui a causa della formazione di microtrombi spontanei, si determinano potenziali gravi danni a carico di organi vitali, come cuore, cervello e rene.1

Il nome porpora trombotica trombocitopenica descrive le tre caratteristiche principali della patologia:

  •  

  • 1. ‘Porpora’ è il termine che indica delle macchie di dimensioni variabili sulla pelle o nelle mucose, dovute a piccole emorragie; possono essere rosso scuro e grandi come una punta di spillo (petecchie) o violacee e con un diametro di 2-3 centimetri (ecchimosi).2

  • 2. ‘Trombotica’ indica la formazione di microtrombi (‘grumi’) di sangue all’interno di un vaso sanguigno, che lo ostruiscono impedendo così al sangue di circolare.3

  • 3. ‘Trombocitopenica’ descrive il fatto che in questa malattia il numero delle piastrine (dette anche trombociti) circolanti è più basso del normale. Questo è dovuto al fatto che in questa malattia queste piccole cellule del sangue vengono ‘intrappolate’ e dunque ‘consumate’ nei microtrombi di sangue che si formano all’interno dei vasi.4

  •  

Meccanismo patologico della TTP

Le piastrine sono le più piccole cellule circolanti del sangue; in caso di ferite o lesioni, provvedono a formare rapidamente dei ‘tappi’ a livello della parete dei vasi sanguigni (vena o arteria) danneggiati, per ‘sigillarli’ ed evitare così un’ulteriore perdita di sangue.5

Una proteina del plasma, il Fattore di Von Willebrand (VWF), in questo contesto funge da ‘colla’ tra le piastrine e fra esse e la parete vascolare e le aiuta ad aderire saldamente tra loro per formare il coagulo.5

In condizioni normali, quando l‘emorragia’ è risolta e non serve più continuare a richiamare e ‘incollare’ piastrine per formare coaguli, il Fattore di Von Willebrand, che è una proteina di grandi dimensioni, viene tagliato dall’enzima ADAMTS13 perdendo la sua funzione di aggregare le piastrine.6

Nella TTP questo enzima o non funziona o non è prodotto, per cui il processo di formazione degli aggregati piastrinici prosegue anche se non ci sono emorragie da tamponare, esitando nella formazione di microtrombi che provocano l’ostruzione dei vasi (trombosi) di piccolo calibro. Il numero delle piastrine circolanti si riduce drammaticamente (trombocitopenia) in quanto consumate nella estesa formazione di microtrombi che bloccano il flusso di sangue diretto verso organi come il cervello, il cuore o i reni, causando così problemi gravi e potenzialmente fatali come ictus, infarto miocardico acuto o insufficienza renale1 . La riduzione del numero delle piastrine circolanti, a sua volta può favorire dei sanguinamenti (emorragie interne o sottocutanee)1. Inoltre, i microtrombi all'interno dei vasi sanguigni possono ostacolano il flusso ematico, determinando così una forma di anemia detta ‘emolitica’ (dovuta appunto alla distruzione dei globuli rossi all’interno dei vasi nel tentativo di passare attraverso i vasi occlusi).1



Tipologie di TTP

Esistono due forme di malattia, la TTP congenita e la TTP acquisita che si manifestano con sintomi comuni, ma che hanno cause diverse.7


TTP congenita (congenital TTP, cTTP)

La TTP congenita (detta anche TTP ereditaria o TTP familiare), è causata da un difetto genetico che non permette la produzione dell’enzima ADAMTS13 in quantità sufficienti oppure che determina la produzione di una forma difettosa dell’enzima7. Solo il 2-4% di tutti i casi di TTP è rappresentato da forme ereditarie8.


TTP acquisita (acquired TTP, aTTP o TTP autoimmune, iTTP)

La TTP acquisita è dovuta al fatto che il sistema immunitario, per cause sconosciute, ad un certo punto comincia a produrre anticorpi specifici diretti contro ADAMTS13, bloccandone il funzionamento1.

Epidemiologia

La aTTP ogni anno colpisce da 1,2 a 6 nuovi casi per milione di abitanti.4, 9-11 È più comune in giovani adulti, più spesso di sesso femminile, in età fertile1 e, sebbene possa colpire persone di tutte le età, l’età media al momento della diagnosi è in genere intorno ai 40 anni.4, 9-11

I pazienti affetti da Porpora Trombotica Trombocitopenica sono prevalentemente donne
 

 
 

 

Sintomi della TTP

Poiché ogni organo può essere interessato e danneggiato dalla TTP, questa malattia può presentarsi con sintomi diversi.4 Alcuni pazienti inizialmente manifestano una sintomatologia generale caratterizzata da febbre e sintomi simil-influenzali.4 Tuttavia, a causa del meccanismo a monte della TTP, i sintomi sono ascrivibili a due tipi principali di problemi: i sanguinamenti spontanei (emorragie interne, sottocutanee o sottomucose) dovuti al consumo di piastrine e le trombosi dovute alla formazione spontanea di microtrombi all’interno dei vasi.3


Sintomi da sanguinamento:4

  • Sanguinamento dalle gengive o dal naso, per riduzione delle piastrine circolanti (trombocitopenia)

  • Lividi violacei sulla pelle (porpora) e puntini rossi o violacei sulla pelle (petecchie), causati da piccole emorragie sottocutanee


Sintomi da formazione di microtrombi (trombosi):4

  • Cefalea, confusione e disturbi della vista che possono essere causati da coaguli che bloccano il flusso di sangue in alcune aree del cervello

  • Dolore toracico, che può essere causato da coaguli che, bloccando il flusso sanguigno al cuore, provocano ischemia e infarto

  • Affaticamento, ittero (ingiallimento della pelle e degli occhi) e urine scure che possono essere causate da anemia emolitica (la distruzione dei globuli rossi all’interno dei vasi)

  • Cattivo funzionamento dei reni, per la formazione di microtrombi che bloccano il flusso sanguigno a livello di questi organi


Gli episodi di aTTP possono essere gravi e potenzialmente fatali e si stima che in assenza di un adeguato trattamento la mortalità di un episodio acuto di aTTP possa arrivare al 90%4. Per questo la aTTP è considerata un’emergenza medica.4,12,13 La aTTP è una malattia che può accompagnare il paziente per tutta la vita; dopo la diagnosi iniziale, dato che molti pazienti presenteranno nel tempo ulteriori episodi di aTTP. La comparsa di nuovi episodi di aTTP, dopo che è un paziente si è ristabilito dall’episodio iniziale, è un fenomeno molto comune nella aTTP, verificandosi nel 30-50% dei pazienti affetti da questa malattia.14

 

 

La porpora trombotica trombocitopenica (TTP) è un raro disturbo del sangue

Concetti chiave

La TTP è una patologia grave, estremamente rara e potenzialmente letale

Si distinguono due forme principali di TTP: la TTP ereditaria e la TTP acquisita. Nel caso di TTP congenita l’enzima ADAMTS13 non è prodotto dall’ organismo, mentre nel caso di TTP acquisita l’ organismo produce in autonomia un anticorpo diretto contro l’ADAMTS13, che ne impedisce il funzionamento.

Le persone affette da TTP possono presentare diversi sintomi, quali malessere generale, febbre, affaticamento, cefalea, confusione e comparsa di piccoli lividi o di puntini rossi sulla pelle e sulle mucose

Bibliografia

1.

Kremer Hovinga, J.A., et al., Thrombotic thrombocytopenic purpura. Nat Rev Dis Primers, 2017. 3: p. 17020.

2.

Leung AKC et al. Evaluating the Child with Purpura. Am Fam Physician 2001;64:419-28.

3.

National Heart, Lung and Blood Institute. Thrombotic Thrombocytopenic Purpura.

4.

Scully M, et al. Guidelines on the diagnosis and management of thrombotic thrombocytopenic purpura and other thrombotic microangiopathies. Br J Haematol. 2012;158(3):323–35.

5.

Saad J, Schoenberger L. Physiology, Platelet Activation. [Updated 2020 May 21]. In: StatPearls [Internet]. Treasure Island (FL): StatPearls Publishing; 2020 Jan.

6.

Sadler JE et al. Recent advances in thrombotic thrombocytopenic purpura. Hematology Am Soc Hematol Educ Program.2004;407-23.

7.

Hanby H et al. Current status in diagnosis and treatment of hereditary thrombotic thrombocytopenic purpura. Hereditary Genet.; 2014;3(1):e108.

8.

Kremer Hovinga J et al.  Hereditary Thrombotic Thrombocytopenic Purpura. N Engl J Med 2019;381:1653-62.

9.

Terrell DR, et al. The incidence of thrombotic thrombocytopenic purpura-hemolytic uremic syndrome: all patients,  idiopathic patients, and patients with severe ADAMTS-13 deficiency. J Thromb Haemost. 2005;3(7):1432–6

10.

Bennett CL, Djulbegovic B. Thrombotic thrombocytopenic purpura: gaining knowledge. The Lancet Haematology. 2017;3(5):e210–11.

11.

Miesbach W et al. Incidence of acquired thrombotic  thrombocytopenic purpura in Germany: a hospital level study Orphanet Journal of Rare Diseases (2019) 14:260.

12.

Kremer Hovinga JA, et al. Survival and relapse in patients with thrombotic thrombocytopenic purpura. Blood. 2010; 115(8):1500–11.

13.

Benhamou Y et al. Development and validation of a predictive model for death in acquired severe ADAMTS13 deficiency-associated idiopathic thrombotic thrombocytopenic purpura: the French TMA Reference Center experience. Haematologica 2012;97(8):1181-1186.

14.

Scully M et al. How I treat thrombotic thrombocytopenic purpura and atypical haemolytic uraemic syndrome. Br J Haematol. 2014 Mar; 164(6): 759–76.

15.

Taruscio D et al. Il Registro Nazionale Malattie Rare nel contesto nazionale e internazionale. 3° Rapporto (dati al 31 dicembre 2014). 2017, iv, 111 p. Rapporti ISTISAN 17/8.

MAT-IT-2001343